La mia soluzione: Raspberry Pi e VOLUMIO

@fa-money@ spesa base: 60€ + DAC di vostra scelta (minimo 30€).

@fa-clock-o@ tempo: 15 minuti

@fa-star@ difficolta : bassa

@fa-wrench@ abilita consigliata: buone orecchie!

503HTA - Hybrid Tube Amp

@fa-quote-left@Perche seguire questa guida

Il Raspberry Pi è una piccola scheda/pc, dotata di un hardware minimo e un chip video dedicato, ci sono tanti progetti interessanti basati su questa piccola meraviglia.
In questa guida vi aiuterò passo passo nella creazione del vostro Player Audio di rete Hi-Fi con una scheda Raspberry Pi, il software VOLUMIO (software sviluppato in Italia, a Firenze) e un DAC, da usare insieme ad un Amplificatore Hi-Fi.

Analizzeremo molti aspetti della scelta e della configurazione dell'hardware e del software e i pro e i contro nell'usare questa soluzione, le specifiche tecniche dei vari DAC e che qualità  audio aspettarsi.

Inoltre sono disponibile ad aiutarvi, se avete dubbi o siete in difficoltà, lasciatemi un commento o scrivetemi una mail.

@fa-quote-left@Vale la pena?

PRO

  • Prezzo molto basso rispetto ad altre soluzioni audiofile connesse in rete.
  • Trasforma il vostro Raspberry Pi in un DAC di grado Audiofilo, capace di riprodurre audio Lossless (FLAC, DSD, WAV e altri) ad alta qualità ma anche mp3.
  • Trasforma il vostro Amplicatore in un Amplificatore di Rete.
  • @fa-linux@ Si basa su Sisitema Operativo open source, Debian Linux e il software Italiano Volumio, sviluppato da Michelangelo Guarise a Firenze.
  • Rispetta la vostra privacy al contrario di tutti i servizi online.
  • Spotify Premium.
  • Streaming Spotify - Youtube - Tidal.
  • DLNA - UPnP - AirPlay.
  • Web Radio.
  • Compatibile con tutti gli Smartphone, Tablet e dispositivi connessi in rete, si comanda tutto tramite Browser WEB.
  • Grande impatto visivo e facilità d'uso.
  • Bassi consumi, non scalda, non fa rumore.
  • Piccolo, facilmente posizionabile.
  • Elevata personalizzazione e versatilità.

CONTRO

  • Non è una soluzione "out of the box", richiede installazione e configurazione (anche se limitata). Potete comunque comprare un Bundle che comprende tutto compreso il software gia installato e configurato.
  • Non si puo collegare un lettore CD.
  • La qualità e il tipo di uscite audio dipendono dalla scheda DAC installata sul Raspberry Pi.
  • Il Raspberry Pi non è comunque un prodotto pensato per audio professionale, potrebbero esserci interferenze di fondo dovute a vari aspetti.
  • Assistenza limitata alle guide online e al sito ufficiale, non essendo un prodotto da grande distribuzione.
  • Il Raspberry Pi non ha (di suo) un tasto di accensione o spegnimento.

Fa per voi se...

  • Volete un Player Audio di rete che contenga tutta la vostra musica digitale, controllabile dal divano di casa e che punti sulla qualità audio e comodità.

  • Ottimo come lettore per Podcast e Audiolibri, ha anche una funzione Sveglia con playlist.

  • Non avete voglia di spendere tanti soldi per un Player di rete o DAC che costerebbe da 200 a 400 euro ma avete un' Audioteca con musica di qualità (lossless).

  • Avete un impianto Hi-Fi e volete riprodurre audio Lossless utilizzando il Raspberry Pi come DAC/Player musicale.

  • Volete qualcosa che faccia effetto quando invitate parenti o amici ad ascoltare musica.

  • Volete un prodotto versatile che vi permetta diversi utilizzi.

  • Volete creare da soli il case per il vostro sistema audio, se avete una stampante 3D è facilissimo! Guardate qualche idea dal contest indetto da HiFi Berry.

Non fa per voi se...

  • Volete un oggetto di marca che non abbia bisogno di essere installato e configurato e che contenga gia tutto quello che vi serve. Se è cosi, vi consiglio di non leggere oltre e comprare una soluzione tipo Onkyo A-9010 Amplificatore Stereo Audiophile, un Amplificatore per cuffie portatile e DAC o un Lettore audio portatile Lossless ma non saranno altrettanto flessibili e riutilizzabili per altri scopi, potrebbero costare di più e avere vita inferiore.

  • Non avete pazienza per la tecnologia.

  • Siete davvero un perfezionista del suono e volete soluzioni certificate e professionali da vero Audiofilo.

  • La vostra audioteca è in formato CD.

  • Ascoltate solo vinili.

@fa-shopping-cart@Cosa vi serve:

  • Un po di pazienza e del tempo.

  • Il Raspberry Pi 3 B+ 40,99€. Oppure l'altrettanto valido Raspberry Pi 2 37,99€. Non è il modello più recente ma è il modello con meno interferenze/disturbi audio dato che non è provvisto del modulo Wi-Fi integrato.

    Oppure il nuovo:

  • Raspberry Pi 4 56,13€. Assicuratevi che il DAC sia compatibile con Raspberry Pi 4. Volumio supporta Raspberry Pi 4 nativamente. Considerate che questo modello più recente è fin troppo potente per i nostri scopi, scalda molto di più e se installate una ventola potrebbe fare rumore. Gli altri modelli non hanno bisogno di ventola.

  • Una scheda micro SD 7,79€ (16Gb). Ci servirà come disco per installare il Sistema Operativo, minimo 4Gb e preferibilmente di classe 10.

  • Molti DAC hanno il loro alimentatore separato, controllate prima di comprarne uno per il vostro Raspberry. Alimentatore 5V 2000 mA micro usb per Raspberry 2/3 6,99€. Per Raspberry 4 l'alimentatore deve essere USB-C.

  • Chiavetta USB 3.0 5,45€, la dimensione dipende da quante canzoni avete, che sia nuova o poco usata e sopratutto veloce, non utilizzate chiavette lente, non di marca o molto vecchie.

  • HDD Esterno Alimentato 5Tb a 159,90€. Se dovete utilizzare un Hub a 4 porte USB 3.0 con adattatore 5V/2,5A 17,53€, altrimenti usate un adattatore come questo Adattatore USB 3.0 a SATA con Adattatore Corrente12V 2A, con Funzione UASP. 19,99€. Oppure un Case 3.5" SATA HDD and SSD UASP Mode, con cavo USB3.0 & 12V 2.5A alimentazione. 25,99€.

  • Cavo ethernet 5,49€. Se dovete, utilizzate questo adattatore wifi 12,24€. @fa-warning@ Consiglio il cavo rispetto al Wireless, sempre per questioni di interferenze/disturbi audio.

  • DAC da collegare al Raspberry Pi, ne parlo piu sotto.

@fa-headphones@Qualità audio. Cosa ascoltate di solito e come?

E' molto difficile stabilire cosa si intenda per audio di scarsa, buona o ottima qualità.

  • Per avere un audio di buona/ottima qualità, ogni elemento che fa parte della vostra esperienza sonora deve essere dello stesso livello, dai file audio alle casse o cuffie, dall'amplificatore ai cavi. Non trascurate nessun aspetto.

  • Per avere un audio di ottima qualità servono davvero tanti soldi, soldi che probabilmente vorreste investire in altro, la mia soluzione mira ad ottenere un livello buono tendente all'ottimo.

  • La resa del suono all'orecchio umano e puramente soggettiva ma ci sono elementi oggettivi da tenere in considerazione.

Vediamo 4 esempi pratici, 4 scenari di persone che ascoltano musica e valutiamone la Qualità Audio.

Scenario 0 (qualità  pessima).

  • Ascoltare musica direttamente dalla TV o dal Computer.
  • Ascoltare audio da file mp3 con meno di 320Kbps o altri formati di bassa qualità.

Perchè è pessima: se avete un' Audioteca di file in mp3 di molti anni fa, sotto i 320Kbps, potete buttare tutto, se ascoltati con un sistema decente e delle buone cuffie sentirete solo un fastidioso rumore (esagero ma non vado lontano).

Scenario 1 (qualità  bassa/buona).

  • Ascoltare musica da Smartphone o da schede audio esterne/interne/DAC o Hi-Fi di bassa qualità, ma anche Hi-Fi di buona qualità  accoppiati però a casse o cuffie di bassa qualità.
  • Ascoltare audio da file MP3 da 320Kbps intendendo inclusi tutti i principali servizi di streaming musicale, tra cui Spotify Premium. Se volete almeno la qualità CD utilizzate servizi di streaming che usino audio in formato Lossless, come Apple (ALAC) o Tidal e Deezer HiFi.
  • CD audio non Hi-Res. La qualità  di un CD normale è 16 bit/44.1 kHz.
  • Ascoltare audio da Youtube, l'audio dei video musicali di Youtube, se selezionate qualità 1080p o 4K, si sentono leggermente meglio o come gli mp3.

Perchè è bassa/buona: I file mp3 in generale e i servizi in streaming che offrono uno stream di 320Kbps (mp3) come Spotify Premium, millantano una qualità Ottima, se ascoltate le stesse canzoni con lo stesso sistema audio ma in formato FLAC o altri formati Lossless noterete nettamente la differenza, come dal giorno alla notte. In giro si trovano Amplificatori per cuffie o DAC per cuffie ma l'audio mp3 viene tagliato a determinate frequenze e poi compresso per pesare poco. Non vi aspettate di poter in alcun modo migliorare la qualità audio di mp3/Spotify. Sul sito di Tidal potete trovare un ottimo esempio di cosa vi state perdendo ascoltando audio mp3.

Scenario 2 (qualita buona/ottima).

  • Ascoltare musica da Amplificatori capaci di riprodurre audio Hi-Res (accoppiati con lettori CD e CD audio Hi-Res) o da PC/schede audio/DAC capaci di pilotare cuffie sopra i 30 Ohm sono considerati "di livello Audiofilo", anche se questo vuol dire tutto e niente, ma dovendo dare uno standard, questo diciamo che è il minimo. Ovviamente vanno abbinati a cuffie sopra i 30 Ohm (Hi-Res) o casse da 6/8/16 Ohm (ma sul discorso casse non mi esprimo non avendo troppa esperienza).
  • Utilizzare un amplificatore/DAC portatile per cuffie Hi-Res, a cui potete collegare il vostro pc o smartphone con DAC integrato (come su smartphone LG) o DAC USB come il Dragonfly. Deve contenere audio Lossless 24bit, altrimenti ricadrete nello Scenario 1).

Perchè è buona: a partire da un audio Lossless preferibilmente tracce 24 bit FLAC a 96/24 e 192/24 e DSD, (i FLAC a 16bit/44Khz si sentono come i CD audio) questo tipo di configurazione garantisce un' estrema chiarezza e definizione della voce (questo risulta talmente evidente da distinguere ogni singola parola in un disco straniero, per esempio) e dei suoni che compongono la canzone, numerosi dettagli altrimenti inaudibili (alcune canzoni danno la sensazione di essere ascoltate per la prima volta); ampiezza del suono, potenza, definizione; buona fedeltà della melodia e del ritmo (qui purtroppo il vinile è imbattibile); nessuna distorsione (non voluta) anche a volume molto alto, bilanciamento dei toni bassi/medi/alti, aspetti che nei precedenti scenari sono totalmente mancanti, non chiari, appiattiti e "sommersi".

Scenario 3 (qualità  ottima).

Vi hanno detto che esiste ma è difficile arrivarci, come abitare in un paradiso tropicale, inoltre bisogna avere delle buone orecchie che ovviamene non sono per ora in vendita. La qualità ottima è data dai supporti come:

  • Vinili. Non c'è nulla come il Vinile!

  • CD Super Hi-Res

  • file uncompressed AIFF, DSD 11.2MHz/256fs (Master Quality) e lossless FLAC a partire da 352kHz/24bit. Vi servirà un DAC 384 kHz/32bit, amplificatori di qualità, come quelli valvolari, e cuffie a partire da 300 Ohm. Nella realtà , è questa la "qualità Audiofilo", lo Scenario 2 è solo un buon compromesso.

Perchè è ottima: Come detto in precedenza, solo chi è naturalmente dotato di un buon orecchio può toccare determinate frequenze, in ogni caso l'armonia e il ritmo del suono e delle voci, l'audio cristallino limpido accogliente e rilassante, l'interpretazione perfetta del suono e tutti i dettagli di ogni frequenza presentati a voi come se vi trovaste nella stessa stanza degli strumenti e del cantante, è una prerogativa di soluzioni cosi costose, ma uniche nell'esperienza resa all'ascoltatore.

@fa-quote-left@Concludendo...

Come potete notare la mia soluzione appartiene allo Scenario 2 con un piede nello Scenario 3, in quanto può riprodurre file ad alta risoluzione lossless, e ha un DAC di livello audiofilo. Il tutto considerando il prezzo estremamente contenuto rispetto ad altre soluzioni.

Se pensate che la differenza non si senta, vi sbagliate, ad ogni persona di ogni età, sesso o preferenza musicale a cui ho fatto sentire musica con il mio Raspberry Pi ha notato la differenza e sono rimasti stupiti dalla fedeltà e dall'ampiezza del suono, dalla chiarezza delle voci e dei dettagli, al primo ascolto. Gli occhi e le facce stupite non mentono! Anche io rimango stupito ogni giorno, nonostante siano anni che lo sto utilizzando.

Le recensioni di audiofili e professionisti online sono positive, in generale tutti rimangono stupiti dalla resa del suono e dalla qualità audio, cercate sui blog/siti dedicati tramite Google e fatevi una vostra idea.

music is everything

Ho collegato il mio Raspberry Pi + DAC al mio Amplificatore Yamaha A-S201, casse Davis Acoustics Balthus 70. Giradischi Dual 506 con cartuccia Stanton L727E e un lettore CD Sony CDP-M42 (tutti e due regalati da amici che non li usavano), ovviamente la mia sorgente preferita è il Vinile ma il DAC digitale/analogico è un oggetto irrinunciabile quando non si ascoltano i Vinili, l'esperienza è senza dubbio inferiore al vinile ma di molto superiore a CD ed mp3, la musica che ascolterete manterrà tutti gli elementi, stupendovi e divertendovi con vigore, dettagli e apertura del suono non indifferenti.

@fa-headphones@Scegliere il vostro DAC

Ci sono molte scelte diverse, la qualita è comunque garantita da un chip 24-Bit/192Khz che è capace di riprodurre file FLAC ad alta qualità (e altri tipi di file), ma la costruzione, i materiali e tutte le parti e i chip che compongono la scheda sono importanti per garantire un audio pulito, potente e di qualità. E' importante un' alimentazione separata e che ci sia un clock sul DAC che bypassi quello interno del Raspberry Pi. Qui sotto un elenco di quanto ho potuto provare in prima persona. I DAC che trovate nella lista sottostante sono tutti da collegare ad un Amplificatore.

@fa-arrow-right@ La scelta "dal prezzo imbattibile": HIFIBERRY DAC+ PRO Hi-Fi Berry 35.90€ su Amazon - 24,90€ da HiFiBerry. E' una scheda 192KHz/24bit con un buon clock. Ne fa una perfetta scheda entry level. Se volete spendere poco e volete una scheda ben costruita, con numerose recensioni positive è la scelta migliore. Prodotta ormai da anni, questa scheda costa poco ed è compatta, è la migliore in: "mobilità". HiFi Berry sta anche sviluppando un suo OS dedicato alla musica per Raspberry Pi, attualmente è l'unica alternativa convincente a Volumio, è in fase di sviluppo. (nell'immagine il case bianco prodotto da HiFi Berry).

@fa-arrow-right@ La scelta Audiofila di HiFiBerry: HIFIBERRY DAC2 HD

hifiberry 120,70€ su Amazon - 89,00€ da HiFiBerry. E' una scheda 192KHz/24bit con uno slot di espansione per DSP ADD-ON BOARD. E' uscita da poco ed è la proposta di HiFiBerry che si concentra sull'eliminazione di disturbi e interferenze oltre che sulla qualità. Richiede almeno Linux kernel 4.19.97 ed è compatibile con quasi tutti i modelli di Raspberry Pi, compreso il 4.

@fa-arrow-right@ La scelta Audiofila di Pi2Design: 502DAC - Audio Shield

Il DAC valvolare 503HTA che vedete nella foto in testa alla pagina non è più in produzione... Ma.. esistono due nuovi interessanti modelli di Audio Shield/DAC di qualità Audiofila in vendita da Pi2Design:

@fa-arrow-right@ il 502DAC - Audio Shield US$ 109,00 (foto sotto)

502 audio shield

Alcune caratteristiche: ULTRA-LOW NOISE CLOCKS – Two NDK NZ2520SD Oscillators feed the PCM5122 and WM8804 - ANALOG OUT – 2Vrms Stereo Line Out is available via Dual RCA Gold Plated Jacks - BALANCED OUT – Isolated Balanced AES/EBU Pro-Audio is via ¼” Connector (XLR Adapter is available) - COAX OUT - A BNC COAX connector provides single ended, isolated S/PDIF with selectable Output levels for both Pro and Consumer equipment - OPTICAL OUT – Via TX179 TOSLINK Transmitter - HIGH-PSRR LDO – A Low-Noise Linear Tech LT3042 delivers 3.3V to all sections and provides 88db+ PSRR over the entire audio band - EXTERNAL 5V.

@fa-arrow-right@ e il ​PI2AES - Pro Audio Shield US$ 149,00. Nel 2020 dovrebbe uscire un espansione per quest'ultimo DAC: il AK4493 Stereo DAC Add-On. Tutti e due i DAC di Pi2Design sono attualmene in vendita sul loro sito, sono costruiti attorno a un DAC PCM5122 24-Bit@192Khz e sono compatibili con Raspberry Pi 4.

@fa-arrow-right@ La scelta Audiofila con due Crystal Clock di livello audiofilo: Allo BOSS

ALLO BOSS

65,97€ dallo Store di Volumio, 70,50€ su Amazon. Compatibile solo con Raspberry Pi 2 e 3. Il DAC Allo BOSS ha un chip dedicato da 384kHz/32bit high-quality DAC PCM5122 (è l'unico nella mia lista capace di riprodurre file fino a 384kHz), ha due Crystal Clock di livello audiofilo (Dual low jitter NDK crystal oscillators for Master Clock generation), con cui vengono elaborati tutti i dati audio provenienti dal Raspberry Pi (bypassando il suo clock interno e migliorando la riproduzione dei file a 44.1Khz e dei file 384kHz). E' possibile alimentarlo indipendentemente tramite USB-C (versione 1.2) (controllate il manuale per la procedura). Un mio amico ha comprato questo DAC e lo ha collegato al suo Marantz 1060 con casse Jamo alto 120, la precisione del ritmo/tempo e l'apertura del suono sono impressionanti, considerando anche il prezzo pagato per il DAC. Grazie a Simo per la prova d'ascolto. Potete comprare un comodo bundle sul sito di Volumio con tutto installato e configurato: BOSS 1.2 PLAYER, NETWORK MUSIC PLAYER (bundle) 144.40€.

IL DAC BOSS I2S DAC V 1.2 è il prodotto che consiglio.

@fa-arrow-right@ La scelta Mini: è possibile utilizzare un Raspberry Pi Zero che è simile ad un Raspberry normale ma molto più piccolo e un DAC apposito come il JustBoom DAC Zero pHAT for the Raspberry Pi Zero 35.00€, o questo Allo MiniBOSS MINI 32.80€ dallo store di Volumio. Le prestazioni sono ottime per un DAC così piccolo: 32 bit @ 384kHz. E' perfetto se si vuole nascondere il DAC e avere in vista solo Hi-Fi e Giradischi o se si vuole risparmiare.

@fa-arrow-right@ La scelta "all inclusive": NanoSound DAC 2s NANOSOUND Interfaccia I2S, 24bit / 112dB Hi-Fi Audio DAC. 67.37$ dallo Store Volumio. E' un buon DAC Texas Instruments PCM5122, 192kHz / 24bit Burr-Brown. Ha 6 tasti fisici, Infrared Receiver e Telecomando, 1.3″ OLED display. La versione 2 uscita ultimamente ha due clock a bordo e in generale è stata molto migliorata.

@fa-headphones@Assemblare Raspberry Pi e DAC e installare il software

volumio

  • Scaricare l'immagine di Volumio2 dal sito di VOLUMIO.
  • Scompattate il file scaricato.
  • Utilizzate il vostro programma di fiducia per ripristinare l'immagine disco sulla SD card, su Windows potete usare Win32DiskImager, su Linux e Mac usate "Utility Disco", presente di default sul sistema operativo.
  • Una volta che l'immagine è sulla SD card potete inserirla nel Raspberry Pi.
  • Collegate il vostro DAC alla porta GPIO del Raspberry Pi.
  • Collegate il cavo di alimentazione del Raspberry Pi e gli altri cavi (connessione audio, ethernet o dongle WiFi).
  • Collegate il disco contenente la vostra musica.
  • Accendete il Raspberry Pi collegandolo alla corrente, la prima volta si auto installerà.
  • Se collegato a cuffie/casse una volta avviato sentirete una musica di benvenuto (dopo circa 60 secondi).
  • Visitate tramite browser web questo indirizzo: volumio.local/. @fa-warning@ l'indirizzo potrebbe non caricare la pagina (errore DNS), questo per colpa di impostazioni di protezione del browser utilizzato, generalmente su PC funziona ma su smartphone no, potete collegarvi a Volumio tramite indirizzo IP. Esiste anche un' app per android a pagamento.

@fa-linux@Configurare il software

  • Collegatevi via Browser web a volumio dalla stessa rete locale del Raspberry Pi.
  • Attivate il DAC sotto "Playback Options". Ogni DAC ha la sua voce con il nome del DAC, per quanto riguarda quelli acquistati su Aliexpress selezionate l'opzione "HiFiBerry".
  • Per il 503HTA - Hybrid Tube Amp abilitate sotto "plugins/search plugins/accessories" il "PI2 Design 503HTA Tube DAC plugin". Shutdown e High Frequency Rolloff Filter. Attivatelo e configuratelo dopo averlo installato da "plugins/installed plugins" e dai settaggi del pugin disattivate "High Frequency Rolloff Filter".
  • Per i DAC Allo, abilitate sotto "plugins/search plugins/miscellanea" il "Allo Relay Volume Attenuator". Attivatelo e configuratelo dopo averlo installato da "plugins/installed plugins". Questo vi permetterà di controllare il volume direttamente dal DAC Allo per una perfetta qualità audio.
  • Network. Potete configurare la rete, andate sotto "Network", trovate informazioni come l'attuale indirizzo IP, potete metterne uno manuale, potete configurare la rete WiFi e anche abilitare un HotSpot!
  • Aggiornamenti. Volumio ha un sistema di aggiornamento integrato, andate sotto il menu "System" per cercare aggiornamenti ed installarli. Consiglio caldamente di fare un immagine di backup del sistema utilizzando la mia guida: "Backup like a PRO", se un aggiornamento dovesse compromettere l'avvio del sistema, vi basta riscrivere la vostra immagine senza dover reinstallare/configurare nulla.
  • Audioteca. Nel Menu "My Music" potete collegare un disco di rete via SMB o FTP/SFTP, cliccate su "add network share" e inserite le informazioni sullo share. Volumio inizierà ad indicizzare i vostri brani. Non vengono cercate o caricate informazioni su internet, vengono estratte dal file. Se avete un Mediacenter di rete, come quello costruito nella mia guida: "Il vostro nuovo Mediacenter" allora avete già la possibilità  di connettere i due sistemi in modo che Volumio prenda la musica da una share di OSMC!
  • Spotify Premium / Tidal. Sotto "Plugins" abilitate il Plugin di Spotify o Tidal e inserite i vostri dati di accesso per poter ascoltare in streaming la musica da Spotify.
  • Streaming Spotify Installate manualmente questo plugin sotto "plugins/upload plugin", trascinate lo zip del plugin nello spazio apposito, poi attivatelo sotto "plugins/installed plugins", ora vedrete Volumio come "cassa wi-fi" all'interno di Spotify (barra azzurra in basso).
  • Youtube. Sotto "Plugins" installate e poi abilitate il Plugin di Youtube, potete ascoltare in streaming la musica da Youtube cercandola dall'interfaccia web. @fa-warning@ questo plugin è in fase sperimentale.
  • Altri Plugins. Nella sezione "Plugins", c'è un Plugin per attivare i pulsanti installabili sulla GPIO del Raspberry Pi e uno per abilitare l'interfaccia per Touch Screen oltre che ad altri Plugin, date un' occhiata!

@fa-linux@Utilizzare il software

  • Potete collegarvi da qualsiasi device che abbia un browser web recente, come un tablet. Io ho preso un Kindle Fire 7 ed è un compagno perfetto ad un ottimo prezzo! Digitate la url volumio.local/ o attraverso il suo indirizzo IP (es: http://192.168.10.10/), potete impostarne uno manualmente come descritto sopra. Esiste anche un' app per android a pagamento.
  • Potete fare streaming da Airplay e DLNA/UPnP.
  • Nella pagina web di Volumio avete a disposizione tre tab:
    • nel primo tab trovate la vostra musica divisa per Album e Artista ma anche navigabile per cartelle, trovate anche le radio web e le playlist salvate.
    • nel secondo tab c'è il classico player audio con informazioni sulla traccia e opzioni di base. Il volume controllato via software potrebbe peggiorare la riproduzione della musica, deve rimanere sempre disabilitato. Potete personalizzare lo sfondo di questa pagina web dalle opzioni dal menu "Appearance".
    • nel terzo tab c'è la playlist corrente, che potete modificare e salvare.

@fa-warning@Alcune piccole cose su Volumio

  • Ci sono tutte le opzioni base di un player musicale, senza fronzoli, l'interfaccia è intuitiva anche se a volte macchinosa, è il miglior software attualmente disponibile.
  • Non ho trovato Volumio molto reattivo e comodo nella gestione delle playlist.
  • Se non avete o non volete usare Spotify Premium o se il plugin non vi funziona, installate questo altro plugin per lo streaming manualmente, sotto "plugins/manual install", trascinate lo zip del plugin nello spazio apposito, poi attivatelo sotto "plugins/installed plugins", ora vedrete Volumio come "cassa wi-fi" all'interno di Spotify (barra azzurra in basso).

@fa-warning@Note Importanti su 503HTA - Hybrid Tube Amp

  • Se collegate l'503HTA ad un amplificatore, spostate lo switch dell'Attenuatore verso l'alto.

@fa-warning@Note Importanti su Allo BOSS a 384kHz

  • Ci sono delle discussioni riguardo alla riproduzione di audio a 384kHz, potete leggere di più in inglese in questo blog.

@fa-headphones@Cuffie

Il miglior modo per ascoltare ed apprezzare la musica, a parte i casi dove l'ambiente sia determinante per l'ascolto, è utilizzare delle cuffie, che siano chiuse o aperte le migliori sono quelle che coprano tutto l'orecchio.

Con questo tipo di cuffie, il nostro nuovo sistema e musica Lossless, non ci sarà  paragone rispetto al modo consueto di ascoltare musica, e potrebbe stupire anche un Audiofilo incallito.

Qui di seguito una selezione di cuffie tra cui ho scelto per il mio sistema audio con Raspberry Pi e 503HTA - Hybrid Tube Amp e che potete utilizzare collegate ad un Amplificatore con il vostro nuovo DAC.
Oltre agli "Ohm", sono molto importanti da tenere in considerazione le Frequenze che queste cuffie possono raggiungere, tenete presente che l'orecchio umano può udire frequenze comprese tra 20 Hz - 20 kHz. Molto importante anche il tipo di cuffia (aperta o chiusa) e il tipo di suono che producono (leggete le recensioni approfondite online!).

  • Sony MDR-1A - 48 Ohm - tipo: Cuffia Chiusa - Frequency (Low) 3Hz - Frequency (High) 100 kHz
  • Audio-Technica ATH-MSR7 - 35 Ohm - tipo: Cuffia Chiusa - Frequency (Low) 5Hz - Frequency (High) 40 kHz
  • Sennheiser HD 598 - 50 Ohm - tipo: Cuffia Aperta - Frequency (Low) 12Hz - Frequency (High) 38.5 kHz
  • Philips Fidelio X2 - 30 Ohm - tipo: Cuffia Aperta - Frequency (Low) 5Hz - Frequency (High) 40 kHz

Sul sito della Sony viene spiegato in maniera semplice e chiara quali sono le differenze tra audio normale e Hi-Res con alcuni esempi pratici e anche fonti dove trovare musica ad alta risoluzione.

@fa-headphones@Amplificatori Stereo

Il vostro nuovo sistema deve essere collegato ad un Amplificatore da Hi-Fi, o altri Amplificatori Stereo, attraverso un classico cavo RCA/RCA.
Sul 503HTA, spostate lo switch dell'Attenuatore verso l'alto e usate un cavo jack cuffie/RCA

Ecco una piccola lista di 3 modelli "entry level" di amplificatori di ottima costruzione, perfetti per il vostro nuovo sistema audio:

@fa-music@Qualche album consigliato

Per fare un test di ascolto del vostro nuovo DAC vi consiglio alcuni Album che secondo me si apprezzano particolarmente con questo setup:

L'album dei Calibro 35 è disponibile in digital download ma anche in Vinile. E' un album stupendo che ne fa un ottimo Benchmark per il vostro impianto audio. MOMENTUM, il nuovo album dei Calibro 35 è disponibile su BandCamp!

@fa-music@FLAC e DSD legali

Sono contro la pirateria ma è estremamente difficile reperire legalmente i file audio FLAC e DSD, cercherò di mantenere una lista di risorse legali in questa parte della guida:

  • Rip di Vinili con giradischi Hi-Res. (sconsigliato).
  • Acustic Sounds Super HiRez FLAC fino a 352Khz/24bit e DSD 11.2Mhz/256fs
  • HDTracks FLAC 352kHz/24bit, 192kHz/24bit, DSD 5.6MHz & DSD 2.8MHz
  • 7Digital 16/24bit FLAC
  • Primephonic 24bit/44.1kHz - 24bit/192kHz, FLAC, WAV, DSD 2.8MHz. Musica Classica.
  • Qobuz Sublime 24bit/44.1kHz - 24bit/192kHz,FLAC, WAV, AIFF, WMA Lossless. Questo negozio francese è anche un servizio di streaming musicale in HD (qualità CD). Il servizio permette di avere sconti considerevoli sull'acquisto di file a 24bit.
  • Pro Studio Masters 192kHz/24bit, 96kHz/24bit, DSD 5.6MHz & DSD 2.8MHz
  • Blue Cost Records 96kHz FLAC, DSD256, DSD128, DSD64, PCM 192 WAV
  • BandCamp offre la possibilità di comprare album digitali direttamente dagli Artisti e scaricarli in FLAC e altri formati (generalmene qualità CD, ma molti album sono encodati con qualità maggiore. Trovate inoltre Vinili, Cassette e CD, è il miglior modo di trovare nuova musica indipendente e io lo uso ogni giorno!
  • HumbleBundle, comprando bundle di Videogiochi potete sbloccare le colonne sonore in FLAC 44.1Khz/16bit e altri formati (qualità CD).

@fa-music@Considerazioni sui formati e fedeltà audio

Dopo alcuni anni di ascolto dei file DSD e FLAC (nonchè vinili, audio CD e streaming), sono riuscito a farmi qualche idea di massima sui formati, la qualità e la fedeltà dell'audio. Non sono un esperto, non esitate a scrivermi le vostre considerazioni anche se diverse dalle mie. Aggiornerò questa lista appena avrò nuove considerazioni da condividere.

FLAC 16bit vs FLAC 24bit

Come scritto in precedenza i FLAC 44.1Khz/16bit hanno più o meno la stessa qualità di un CD, la differenza tra un 16bit e 24bit in base ai miei ascolti è notevole. Senza entrare nei dettagli ogni aspetto della canzone è migliore, l'audio è più ricco di dettagli e spessore, senza compromettere il "feeling" originale.

FLAC XXKhz/24bit vs FLAC 88Khz/24bit

Parlando di "feeling" e di fedeltà della canzone con il media originale e l'anno di pubblicazione, molti utenti ed esperti stanno preferendo l'audio encodato in FLAC 88/24, rispetto a tutti gli altri FLAC, anche di qualità maggiore. Il FLAC 88/24 riuscirebbe a rendere un suono più corposo, più simile all'audio analogico (cassette e vinili) degli anni 80 (fino alla nascita dell'MP3 e la scomparsa della MusiCassetta). Il discorso in questo caso non c'entra con la qualità ma solo con la resa del suono. Se avete la possibilità di provare, ascoltate qualcosa dei R.E.M.

FLAC vs DSD

Anche se tutti e due i formati garantiscono una buona resa, il DSD è nettamente superiore; il suono è estremamente ricco, dettagliato, ogni elemento ha il suo spazio e l'apertura del suono è eccellente. La qualità data dal DSD è quella che ho trovato più simile al Vinile, che resta comunque la migliore esperienza tra tutte.

Un suggerimento dal Futuro

Si sta già lavorando al futuro della musica digitale, che saranno file RAW audio (come quelli fotografici) non legati ad un formato e non compressi, saranno uno stream di dati grezzi da interpretare attraverso un computer (o un futuristico giradischi 2.0 ?)
Il Rasperry Pi del futuro sarà perfetto per questo compito, mentre gli amplificatori/DAC da 600 euro di marca finiranno nel cassonetto, impossibili da riutilizzare se non con i formati attuali. Siete stati avvisati! @fa-smile-o@

@fa-music@La mia collezione di Vinili

Utilizzo assiduamente Bandcamp, un sito/app dove gli artisti (indipendenti e non) vendono la loro musica direttamente; in formato digitale, cassette cd e vinile (l'album digitale scaricabile in alta definizione e in vari formati è sempre compreso nel prezzo). Ho trovato molta musica interessante tramite Bancamp, che è curato in modo eccellente e aggiornato costantemente. I file digitali li potete scaricare ed ascoltare con il vostro nuovo DAC. C'è ottima musica di tutti i generi. Questo è il mio profilo su Bandcamp.

Una lista degli ultimi vinili/album digitali che ho acquistato su Bandcamp:

Questa è la mia collezione di Vinili su Discogs.

@fa-quote-left@Ora siete UP and Running!

Avete fatto tutto. Ecco le chiavi di accesso al sistema:

    username: volumio
    password: volumio

Per collegarvi via SSH o SFTP, potete utilizzare l'apposita app JuiceSSH o qualsiasi altro client SSH o SFTP per il vostro sistema operativo. Vi basta inserire l'indirizzo IP che trovate sotto "network". Da terminale digitate il comando ssh volumio@INDIRIZZOIP (es: "ssh volumio@192.168.1.10")

Cambiate password al sistema con questo comando:

passwd

Aggiornate il sistema direttamente da Volumio non via SSH.

Fate un'immagine della SD Card utilizzando la mia guida "Backup like a PRO".


STAY TUNA!

@fa-desktop@ per info, suggerimenti, richieste o se volete che "ci pensi io" scrivete ad: albi[chiocciola]twelvepurplepills.com

@fa-coffee@ Vi siete trovati bene con le mie guide e volete offrirmi una bella birra o un caffè? Fate una piccola donazione con Paypal!

Offrimi un caffè!

@fa-heart@ Grazie a tutti quelli che hanno utilizzato la mia guida, quelli che hanno scritto commenti, usato i miei link Amazon per gli acquisti e quelli che mi hanno offerto birre e caffè! GRAZIE!!!

@fa-leaf@ Questo post è in continuo aggiornamento.

guida aggiornata il: 22 Settembre 2020