... + Server. Per essere pronti a tutto!

Anche un'Apocalisse Zombie!

La mia soluzione: un Router TP-LINK nano router + Power Bank 12000 mah solare + Raspberry Pi.

@fa-clock-o@ tempo: 10/30 minuti

@fa-money@ spesa (senza Raspberry): 48€

@fa-star@ difficoltà : bassa

@fa-wrench@ abilità  consigliata: alcune basi di networking

TL-WR802N

@fa-quote-left@Perchè seguire questa

Mai come oggi esistono devices e programmi che si connettono ad una rete locale ed interagiscono tra di loro.

Un esempio classico sono i PC e i telefoni, che in rete possono scambiarsi dati, oppure condividere foto e video con TV e Hard Disk e Tablet, ma ci sono anche app e programmi che necessitano di una rete locale anche fuori casa, pensate a GoPro, Reflex , Droni e Robot controllati da app per tablet o cellulari.

Situazioni di possibile utilizzo:

  • Shooting Fotografico o Video, dove si ha bisogno di una rete potente e veloce dove condividere grandi quantità  di dati velocemente (e magari di un server di appoggio).
  • Controllo di Droni o Robot, il TP Link ha un segnale Wi-Fi molto più potente rispetto ad un hotspot via cellulare, garantendo una copertura migliore e mobile!
  • Ricerche scolastiche o scientifiche, anche in questi casi una rete veloce, non bloccata o limitata, è essenziale per poter scambiare grandi quantità  di dati.
  • Sicurezza, collegando una webcam potete trasformare questa soluzione in un impianto di sicurezza stile Closed System/CCTV Wired, avete una rete privata, una o più webcam e un server dove salvare i video!
  • Demo, presentazioni, Pop up shops, fiere. Una rete locale con un server Linux in uno spazio limitato sono l'infrastruttura di rete adatta a creare Demo e presentazioni e ad essere istallata in piccoli negozi, mercati, fiere.
  • Rete casalinga fuori casa, per poter controllare il vostro Mediacenter o scambiare file come se foste a casa mentre siete in auto, camper, tenda, aereo, giardino. Il limite è la vostra temerarietà.

Condizioni di possibile utilizzo:

  • Mancanza totale di una rete Wireless, se non avete una rete Wi-Fi a casa o non è abbastanza potente/veloce o se siete fuori casa e non potete collegarvi ad una Wi-Fi esistente. Utile per giocare in rete con PC portatili, PSP, Nintendo 3DS e Nintendo Switch.
  • DNS. Rete di casa con Router che non sia configurabile (tipo Vodafone Station e Fastweb fibra) con questa soluzione potete impostare i vostri DNS e potete disabilitare la "Navigazione Sicura" sulla Vodafone Station, altrimenti non riuscireste a navigare.
  • Rete Wireless troppo debole o troppo poco performante.
  • Rete già  utilizzata per altro (per motivi di privacy potreste non voler far vedere sulla vostra rete locale alcuni devices o file).
  • Reti isolate per motivi di configurazione (per esempio reti aziendali, alberghi, pubbliche, reti sotto Proxy o senza DHCP).
  • Reti pubbliche controllate o esposte su cui è meglio non far dialogare i vostri dispositivi.
  • Invasione aliena, Zombie, disastri apocalittici.

In questa guida vi indicherò i passaggi per la creazione della vostra rete locale a cui collegare i vostri gadget di rete. Ho in mente una soluzione "portatile" che possa essere utilizzata anche all'esterno, inserita in un box o in uno zaino, utilizzabile anche in mancanza di corrente.

Sono disponibile ad aiutarvi, se avete dubbi o siete in difficoltà , lasciatemi un commento o scrivetemi una mail.

Collegando anche un Raspberry Pi oltre alla rete Wireless avrete anche un Server e un Disco di rete.

@fa-quote-left@Vale la pena?

PRO

  • Facile da configurare.
  • Estremamente versatile nella configurazione e personalizzazione software e hardware.
  • Può rimanere acceso 24/24 7/7.
  • Bassi consumi, non scalda, non fa rumore, vi dimenticherete che sia acceso, potenzialmente alimentabile a batteria.
  • Soluzione pensata per essere inserita in un contenitore ed essere utilizzata anche fuori casa.
  • Versatilità , con questa soluzione potete impostare i vostri DNS e potete disabilitare la "Navigazione Sicura" sulla Vodafone Station.

CONTRO

  • Non è una soluzione "out of the box" (richiede installazione e configurazione).
  • Assistenza limitata alle guide online e al sito ufficiale.

Fa per voi se...

  • Volete una rete Wireless stabile, affidabile, accesa 24/24, portatile.

  • Avete bisogno di collegare in rete numerosi oggetti che comunicano tra di loro in modo efficiente.

Non fa per voi se...

  • Volete una soluzione "fatta e finita" che non abbia bisogno di essere configurata. Esistono delle soluzioni simili alla mia in commercio.

@fa-shopping-cart@Cosa vi serve:

oppure

oppure

  • costruisci da solo il tuo router! Ars Technica ha pubblicato una guida esaustiva su come fare!

Alimentazione con Power Bank:

  • *Power Bank solare * con 2 porte USB (USB Output 1: 5V 1A; USB Output 2: 5V 2.1A max): Power Bank 16,000mAh 18,99€.

Power Bank solare waterproof

  • Power Bank con 2 porte USB: Power Bank 16000mAh 5V 2A USB £29.99 per piu di 28 ore di autonomia.

  • Mi Power Bank 16000, due porte USB, case in alluminio colorato, è la soluzione più elegante.

  • Qualsiasi Power Bank con due uscite USB, consiglio almeno 10000mAh

Alimentazione di Backup, oltre al power bank, potete fornire una fonte di corrente alternativa al Raspberry Pi:

  • UPS Pico, UPS per Raspberry Pi £19,99 Opzionalmente comprate la batteria da 3000 Mah per avere 8 ore di autonomia in caso di completa mancanza di corrente.

  • BattBorg £15.00 per 14 ore e 30 minuti di autonomia

  • Ci sono altre soluzioni di alimentazione di backup a batterie per Raspberry Pi e ne escono sempre di nuove, cercate su Internet.

Funzionalità  Disco di Rete e Server

  • Un qualsiasi Raspberry Pi, anche il nuovo Raspberry Pi 3. (la spesa è tra i 30 e i 48 euro).
  • Alimentatore 5V 2000 mA 6,99€, se invece alimentate tutto tramite batteria vi basterà  un cavo USB/MicroUSB.
    • Una scheda micro SD 12€ (16Gb). (micro SD classe 10 per modelli A+, B+, Raspberry Pi 2 e Zero) Da 4 o 8Gb, se non si trovano più, prendetela da 16Gb 0 32Gb anche se è eccessivamente capiente.
  • Adattatore wifi 12,24€.
  • Se utilizzate un Raspberry Pi Zero ricordatevi che ha una sola porta micro USB (la seconda è solo per alimentazione), avrete bisogno di un cavo micro USB per collegare un disco esterno o l'adattatore WiFi o un hub USB.
  • Il disco di rete, un disco SSD o una Chiavetta USB Capiente oppure un disco meccanico a basso voltaggio possono essere connessi via USB e alimentati direttamente da Raspberry Pi, dischi meccanici ad alto voltaggio non possono essere alimentati direttamente ma potete usare un adattatore come questo: Adattatore USB 3.0 a SATA con Adattatore Corrente 12V 2A, con Funzione UASP.. Oppure un Case 3.5" SATA HDD and SSD UASP Mode, con cavo USB3.0 & 12V 2.5A alimentazione. 19,99€. Per una soluzione in mobilità  e per consumare meno batterie la chiavetta USB è la scelta migliore.
  • Webcam
    • potete collegarne una alla apposita porta sul Raspberry Pi (modulo telecamera).
    • via USB, qualsiasi webcam o fotocamera USB compatibile con Raspberry Pi (per esempio questa ELP).
    • via LAN, qualsiasi Webcam IP.

@fa-quote-left@Configurare il Router!

@fa-warning@ Fate attenzione, questa parte è simile per tutti i Router ma può variare il suo Indirizzo IP a seconda dei modelli, verificate sul manuale.

  • Collegate il router ad un alimentatore.

  • Collegatevi alla rete wireless del TP-Link "TP-LINK_XXXX". La password è scritta dietro al router.

  • Dovete assegnarvi un indirizzo IP manualmente sul vostro sistema operativo, con questi parametri (se non viene assegnato un indirizzo in automatico):

    • Indirizzo IP: 192.168.0.10
    • subnet mask: 255.255.255.0
    • Default Gateway: 192.168.0.254
  • Aprite un browser e visitate la pagina 192.168.0.254, inserite username "admin" password "admin" per accedere.

  • Andiamo nel menù "Working Mode" e scegliamo "standard wireless router". Utilizzando questa modalità  potete connettere il Mini Router ad internet (un altro Router) collegando un cavo alla porta ethernet WAN del TP-Link ad una porta LAN del Router connesso ad internet.

Router mode

  • Se volete, potete cambiare l'indirizzo IP del Router (opzionale), se pensate di collegarlo alla vostra o ad un altra rete, cambiate il tipo di IP da "static IP" a "dynamic IP". @fa-warning@ Attenzione, gli indirizzi delle due reti (nostro TP-Link e rete esterna connessa alla WAN), non dovrebbero essere della stessa classe, cioè i primi 3 gruppi di numeri (192.168.0.x) non devono essere uguali per tutte e due le reti (es funzionale: rete 1: 192.168.0.x / rete 2: 192.168.1.x).

WAN IP

  • Assegnate un nome (SSID) alla vostra nuova connessione WiFi.

WiFi

  • Assegnate una Password alla vostra nuova connessione WiFi sotto "Wireless Password".

WiFi Security

  • Se vi serve conoscere l'indirizzo IP di un device connesso al vostro router, trovate un pratico elenco sotto la voce "DHCP / DHCP client list".

  • @fa-warning@ Cambiate la password al Router, sotto "System tools" "password" potete cambiare username e password del Router, questo è altamente consigliato (su tutti i Router).

  • Collegate i dispositivi via wireless o via cavo alle/a porte LAN, la porta WAN serve solo per connettere la vostra nuova rete ad un altro Router/Modem.

@fa-quote-left@Installare il Software!

Ora che abbiamo configurato la nostra nuova rete WiFi, possiamo collegare un Raspberry Pi che faccia da server, utilizzando una delle soluzioni che trovate qui sotto (ma ne esistono molte altre).

Munitevi di scheda SD, scaricate l'immagine ISO o l'installer del software che vi interessa e ripristinate l'immagine sulla SD (per più informazioni, potete leggere la mia guida "Backup like a PRO", nella sezione "creare ripristinare le immagini").

Per accedere via web al software che avete installato trovate l'ip del Raspberry Pi nel router sotto "DHCP / DHCP Client List", inserite l'IP in un Browser Internet e il gioco è fatto! (online poi troverete i manuali specifici).

  • NOOBS, il metodo piu veloce per installare una distribuzione Linux su Raspberry, se non sapete cosa installare, Raspbian è la soluzione più completa.

  • Mediacenter OSMC, seguite la mia guida se volete un mediacenter di rete sul vostro Raspberry.

  • Open Vault, trasformate il vostro Raspberry in un NAS completo di ogni funzione.

  • Volumio o RuneAudio, un player musicale di rete (DLNA, AirPlay) con interfaccia WEB. Seguite la mia guida!

  • Backup & Sync server, seguite la mia guida se volete una soluzione basata su Resilio Sync (simile a Dropbox ma senza che i file lascino la vostra rete).

  • Domotica. Sul Blog "Saggiamente" c'è un interessante guida su come installare e configurare un sistema casalingo di Domotica che si interfaccia con Homekit di Apple e consente di usare anche Siri per comandare alcune azioni.

  • Raspberry Pi 2 + Alexa Voice Service. Amazon ha da poco rilasciato una guida ufficiale su come installare il servizio Alexa (simile a Siri) sul Raspberry Pi. Oltre ad avere le funzioni di ricerca classiche, Alexa può interfacciarsi con altri prodotti di casa come il Nest. Per questa soluzione sappiate che vi servirà un microfono USB.

@fa-quote-left@Ora siete UP and Running!

Avete configurato il Router, avete configurato e collegato il vostro Raspberry Pi. Ora siete pronti a connettere alla nuova rete WiFi i vostri Devices di rete. Raspberry Pi e Router possono essere alimentati da Power Bank o batterie esterne in modo da poter portare in giro la vostra rete.

@fa-quote-left@Sky is the limit!

Siete liberi di combinare tutto quello che avete visto fin ora come meglio credete per ottenere il risultato migliore.

@fa-quote-left@Il mio progetto

Portable Disaster Ready Network

Io sto lavorando al mio progetto, un Music Box portatile low budget ma con una buona qualità  audio e portata e stabilità  della rete wi-fi. Lo utilizzo in Bici oppure in giro per la casa come lettore di Audiolibri.

Con Volumio, un Raspberry con scheda audio, un router WiFi, una batteria e delle casse portatili, potete configurare una rete wireless portatile con un player musicale di rete (AirPlay, DLNA ma anche Spotify se avete un account premium e possibilità di collegare chiavette USB) a cui voi e i vostri amici potrete connettervi per fare streaming della vostra musica ovunque vi troviate e anche in mobilità , come in bicicletta o mentre camminate!

Questi sono gli elementi che sto utilizzando, cercate di riutilizzare quanto più potete e acquistate durante periodi di offerte su Amazon o su Aliexpress per risparmiare!

Questa guida è stata pensata per darvi delle idee, condividete con me il vostro progetto!


READ THE BOOK!

Un libro pieno di risorse e guide:

Maker's Guide to the Zombie Apocalypse

Maker's Guide to the Zombie Apocalypse

about the book:

This indispensable guide to survival after Z-day, written by hardware hacker and zombie anthropologist Simon Monk, will teach you how to generate your own electricity, salvage parts, craft essential electronics, and out-survive the undead.

Take charge of your environment:

  • Monitor zombie movement with trip wires and motion sensors

  • Keep vigilant watch over your compound with Arduino and Raspberry Pi surveillance systems

  • Power zombie defense devices with car batteries, bicycle generators, and solar power

Escape imminent danger:

  • Repurpose old disposable cameras for zombie-distracting flashbangs

  • Open doors remotely for a successful sprint home

  • Forestall subplot disasters with fire and smoke detectors

Communicate with other survivors:

  • Hail nearby humans using Morse code Pass silent messages with two-way vibration walkie-talkies

  • Fervently scan the airwaves with a frequency hopper


STAY TUNA!

@fa-desktop@ per info, suggerimenti, richieste o se volete che "ci pensi io" scrivete ad: albi[chiocciola]twelvepurplepills.com

@fa-coffee@ Vi siete trovati bene con le mie guide e volete offrirmi una bella birra o un caffè? Fate una piccola donazione con Paypal!

Offrimi un caffè!

@fa-floppy-o@ Photo Credit: TP Link

@fa-leaf@ Questo post è in continuo aggiornamento.

guida aggiornata il: 08 Gennaio 2017